Highlights
(Mag 18, 2018)
Risulta a questa O.S. che nel territorio nazionale detto cumulo di indennità sia regolarmente riconosciuto al personale in organico a taluni Compartimenti che si trova ad operare in condizioni che vedono coniugate le esigenze di ordine e pubblica sicurezza (nel rispetto di tutte le condizioni necessarie al riconoscimento dell’emolumento) con quelle di vigilanza scalo. Read more...
   |    (Feb 18, 2018)
Il rapporto tra Polizia di Stato e giovani diventa “smart” con “YOU POL”, l’app per segnalare in tempo reale al 113 episodi di bullismo e di spaccio di stupefacenti. Read more...
   |    (Nov 06, 2017)
Forti delle recenti e trascorse esperienze formative sulla comunicazione tenute presso il Centro Studi CISL di Firenze che hanno riscontrato un elevato indice di gradimento tra i partecipanti, come già anticipato per le vie brevi, viene confermato il Seminario formativo che si terrà il 14 novembre 2017. Read more...
   |    (Giu 14, 2017)
Via il sovrapprezzo su sms, chiamate e navigazione sul web. Viaggiare in Europa o stare a casa da questo punto di vista non avrà differenze. Da giovedì 15 giugno sarà così per l’addio ai sovrapprezzi legati al roaming . Read more...
   |    (Feb 05, 2017)
Le principali novità contenute nel modello REDDITI/2017 e approvato definitivamente il 31 gennaio 2017 con Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, sono le seguenti: Read more...
   |   

Il SIULP di Lucca reitera la richiesta urgente di attribuzione dell'indennità di maneggio di denaro per coloro che svolgono attività pertinente oltre che una diversa attenzione per il servizio posta.

 

Al Dirigente la Sezione Polizia Stradale LUCCA

Al Dirigente il Compartimento Polizia Stradale FIRENZE

Alla Segreteria Regionale S.I.U.L.P. FIRENZE

Oggetto: servizio posta – indennità maneggio denaro.

In riferimento alla nota del 19.03.2013 di questa Segreteria e alla risposta ricevuta in data 27.03.2013 con la presente si comunica che questa O.S. ritiene assolutamente non esaustiva e soprattutto inaccettabili le motivazioni addotte dalla S.V.

Nello specifico reiteriamo la richiesta urgente di attribuzione dell'’indennità di maneggio denaro ai quei colleghi – facilmente individuabili – che come previsto dalle vigenti normative maneggiano in via continuativa “quotidianamente” somme di denaro onde evitare il dover ricorrere ad azioni più incisive.

Per quanto attiene il servizio di ritiro e consegna posta non si comprende l'’affermazione “"da sempre espletato in divisa e con auto/moto”".

Evidentemente la S.V. pensa di poter attagliare al territorio lucchese concetti dirigenziali nati in altri contesti ma la informiamo - visto che probabilmente è stato male ragguagliato - che da oltre un decennio a seguito di una trattativa con l’'allora Dirigente, per motivi di sicurezza l’'operatore addetto alla consegna/ritiro della posta si espletava tale servizio in abiti borghesi e con auto senza colori d’istituto, a parte rare occasioni per decisioni improvvide di alcuni colleghi non a conoscenza delle reale situazione da correlare alle basilari norme di sicurezza.

Appare qui fondamentale chiarire l'iter di svolgimento del c.d. servizio posta. Attualmente l'’operatore addetto acquisisce la posta da spedire, e da solo, in uniforme, con auto con colori d'’istituto si reca prima all’ufficio postale di S.Anna parcheggiando il veicolo fuori dalla propria visuale perdendone di fatto il controllo.

Dopo aver atteso lo smaltimento della coda agli sportelli, talvolta anche 15/20 persone consegna e ritira la corrispondenza. Dopo ciò si reca presso un altro ufficio per effettuare quotidianamente il versamento dei soldi introitati dall'’ufficio verbali (somme che si aggirano mediamente sui 500/800 € ) e qui si trova costretto a parcheggiare l’auto di servizio oltre che fuori dalla propria visuale, spesso anche distante dall’ufficio postale.

Dopo aver atteso nuovamente 40/45 minuti ed aver effettuato il versamento si rimette alla guida per raggiungere gli altri uffici destinatari della varia corrispondenza come Procura, Prefettura, Motorizzazione ecc…

Alla luce di quanto sopra appare chiaro che il dipendente si ritrova spesso a girare per la città, da solo, anche per 3 o 4 ore aumentando esponenzialmente l'esposizione a potenziali pericoli per la propria incolumità trovandosi da solo e correndo il rischio di imbattersi in atti criminosi senza avere la possibilità di rispondere adeguatamente.

Per inciso, mai è stato effettuato il servizio posta con motoveicoli.

Appare chiara la responsabilità dell'’amministrazione nel continuare a comandare un servizio di tal fatta.

Responsabilità giuridica oltre che morale nel esporre inutilmente a potenziali rischi e pericoli l'incolumità di un dipendente considerando il fatto che la questione potrebbe essere risolta semplicemente comandando il “servizio posta” in abiti civili e auto priva di colori d’istituto come da sempre veniva effettuato presso la Sezione di Lucca.

Si rimane in attesa di una risposta urgente e risolutiva alle questioni segnalate comunicando fin da ora l’intenzione di questa Segreteria nel portare a fondo la soluzione fino ad una risoluzione accettabile.

Si inviano cordialità.

Lucca, 6 maggio 2013

                                         Il Segretario Provinciale Domenico Lombardi

Chi è online

Abbiamo 110 visitatori e nessun utente online

Convenzioni

Convenzioni Siulp

modello 730

futura vacanze

Fondazione Sicurezza e Libertà

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie