Highlights
(Nov 06, 2017)
Forti delle recenti e trascorse esperienze formative sulla comunicazione tenute presso il Centro Studi CISL di Firenze che hanno riscontrato un elevato indice di gradimento tra i partecipanti, come già anticipato per le vie brevi, viene confermato il Seminario formativo che si terrà il 14 novembre 2017. Read more...
   |    (Giu 14, 2017)
Via il sovrapprezzo su sms, chiamate e navigazione sul web. Viaggiare in Europa o stare a casa da questo punto di vista non avrà differenze. Da giovedì 15 giugno sarà così per l’addio ai sovrapprezzi legati al roaming . Read more...
   |    (Feb 05, 2017)
Le principali novità contenute nel modello REDDITI/2017 e approvato definitivamente il 31 gennaio 2017 con Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, sono le seguenti: Read more...
   |    (Mar 08, 2016)
Dal 1986 sono diventate oltre 14 mila le poliziotte italiane, impegnate in prima linea nella prevenzione dei reati in genere e nel contrasto alla criminalità comune ed organizzata. Read more...
   |    (Feb 27, 2016)
Finalmente un chiarimento della Direzione Centrale per le Risorse Umane,  ineccepibile nel merito, richiama all'ordine tutti quei dirigenti, autoproclamati filosofi del diritto, che hanno interpretato la normativa nella maniera più sfavorevole al personale. Read more...
   |   

La città di Pisa, seppur i dati statistici sembrerebbero attestare un calo di alcuni tipi di reati, purtroppo vive da anni una profonda sofferenza in termini di sicurezza reale e percepita causa quei reati predatori spesso ritenuti in modo superficiale reati minori e forse sottovalutati.

Che, uniti a un generale degrado del tessuto urbano, hanno determinato una sempre più crescente insicurezza per una sempre più ampia fascia di popolazione.

Vi sono, poi, fatti tragici, come quelli accaduti il 13 giugno u.s. in via Battelli al Gioielliere Ferretti come episodi che confermano le crescenti difficoltà delle Forze di polizia, come quello verificatosi a Volterra il 20 giugno – che ha visto due poliziotti feriti – ed i fatti ultimi della Stazione, sotto i portici, verificatesi sabato 1 luglio, che hanno visto una Volante danneggiata e soprattutto ancora due colleghi assaliti e feriti.

L’insieme di questi fatti rappresenta la prova provata che il sistema sicurezza necessita di incisivi interventi strutturali per dare risposte concrete ai i cittadini ed anche alle Forze di polizia che, avendo le mani legate, oggi più che mai vivono un senso di frustrazione incommensurabile.

Senza voler polemizzare con nessuno, non siamo per le soluzioni tampone ed emergenziali, non riteniamo che solo qualche operatore di rinforzo in più possa risolvere la grave crisi che sta vivendo la sicurezza a Pisa e non siamo affatto convinti che lo spostamento di qualche ufficio possa rappresentare una soluzione risolutiva ad una problematica che deve necessariamente essere affrontata con la ricerca di soluzioni a medio e lungo periodo.

Di fronte ad una escalation che riteniamo non possa più essere sottovalutata e che non possiamo e non vogliamo tacere, Il SIULP-PISA, il SAP, la Federazione UIL Polizia, il CONSAP e LeS (Libertà e Sicurezza) per l’UGL, DICONO BASTA! BASTA all’ingerenza di quella politica che utilizza la sicurezza esclusivamente come tema elettorale per poi lasciare cittadini onesti e Forze di polizia senza soluzioni e senza risorse;

BASTA al populismo sindacale per il quale l’apparire sui media conta più che il contribuire alla ricerca di soluzioni concrete.

Il SIULP-PISA, il SAP, la Federazione UIL Polizia, il CONSAP e LeS (Libertà e Sicurezza) pe l’UGL, CHIEDONO un rinforzo degli organici, ormai insufficienti e dall’età elevata, di tutte le Forze dell’ordine operanti a Pisa e provincia, perché la sicurezza è data dall’insieme di chi vi si dedica professionalmente;

CHIEDONO strumenti legislativi idonei, che ristabiliscano la certezza della giusta pena con processi celebrati in tempi accettabili ancor più per le vittime dei reati;

AUSPICANO di essere messi nelle condizioni di fare il proprio dovere a tutela dei cittadini onesti e delle istituzioni democratiche dello Stato;

AUSPICANO di non essere più costretti a dire un giorno: “…beh, oggi è andata bene…” e il giorno dopo contare propri i feriti o peggio;

PRETENDONO che le istituzioni che hanno specifica competenza in materia di sicurezza non elaborino solo ipotesi o facciano annunci mai concretizzati ma diano risposte serie e certe;

PRETENDONO che i tutori dell’ordine, a prescindere dal colore della divisa, non siano costretti ad affrontare ogni fenomeno di degrado e criminalità ad armi impari, con organici sottostimati risalenti agli anni “80 e senza idonei strumenti legislativi;

RAPPRESENTANO il forte e crescente malumore del personale della Polizia di Stato che si trova a fronteggiare situazioni di elevato rischio spesso causate da scelte politiche locali, che da un lato richiedono interventi per recuperare il controllo dell’ordine pubblico per problematiche sociali e situazioni urbane ormai degenerate ma, dall’altro, poco o nulla fanno per mettere un freno alla tolleranza di condotte che di quella degenerazione sono la radice finendo inevitabilmente per scaricare il tutto sulla polizia e sulle forze dell’ordine.

Per tutti questi motivi e per tanti altri che illustreremo direttamente ai cittadini e a chi vorrà ascoltare le nostre ragioni, Il SIULP-PISA, il SAP, la Federazione UIL Polizia, il CONSAP e LeS (libertà e Sicurezza) preannunciano l’organizzazione di una manifestazione che percorrerà le vie cittadine, auspicando la partecipazione della popolazione e di chiunque abbia a cuore la sicurezza di questo territorio, senza strumentalizzazioni o calcoli elettorali.

Pisa, 4 luglio 2017

S.I.U.L.P. PISA - S.A.P. - Fed Uil Polizia - Co.N.S.A.P.-  LeS per l’U.G.L.

V.GIANGRECO - M. STILLI - P. TACCOGNA - F. DURANTE A. - ROMITI

Chi è online

Abbiamo 60 visitatori e nessun utente online

Convenzioni

Convenzioni Siulp

modello 730

futura vacanze

Fondazione Sicurezza e Libertà

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie