Highlights
(Mag 18, 2018)
Risulta a questa O.S. che nel territorio nazionale detto cumulo di indennità sia regolarmente riconosciuto al personale in organico a taluni Compartimenti che si trova ad operare in condizioni che vedono coniugate le esigenze di ordine e pubblica sicurezza (nel rispetto di tutte le condizioni necessarie al riconoscimento dell’emolumento) con quelle di vigilanza scalo. Read more...
   |    (Feb 18, 2018)
Il rapporto tra Polizia di Stato e giovani diventa “smart” con “YOU POL”, l’app per segnalare in tempo reale al 113 episodi di bullismo e di spaccio di stupefacenti. Read more...
   |    (Nov 06, 2017)
Forti delle recenti e trascorse esperienze formative sulla comunicazione tenute presso il Centro Studi CISL di Firenze che hanno riscontrato un elevato indice di gradimento tra i partecipanti, come già anticipato per le vie brevi, viene confermato il Seminario formativo che si terrà il 14 novembre 2017. Read more...
   |    (Giu 14, 2017)
Via il sovrapprezzo su sms, chiamate e navigazione sul web. Viaggiare in Europa o stare a casa da questo punto di vista non avrà differenze. Da giovedì 15 giugno sarà così per l’addio ai sovrapprezzi legati al roaming . Read more...
   |    (Feb 05, 2017)
Le principali novità contenute nel modello REDDITI/2017 e approvato definitivamente il 31 gennaio 2017 con Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, sono le seguenti: Read more...
   |   

Non esistono motivi o ragioni che possano consentire, a chicchessia, di commettere il reato di istigazione a delinquere per supportare le proprie ragioni.

Il furgone bianco con i due manichini vestiti da poliziotti, nella fattispecie rappresentati come appena investiti dall’auto, non solo è macabra, di pessimo gusto, una vera e propria “porcata” come qualcun altro l’ha già definita che qualifica tutti coloro i quali avendola vista non ne prendono immediatamente le distanze, a partire dagli organizzatori della manifestazione rispetto ai quali, se non già provveduto d’ufficio da parte della Questura di Torino, il SIULP sicuramente presenterà un esposto alla Procura del capoluogo piemontese affinché si perseguano tutti coloro i quali si sono resi protagonisti o complici di questo grave fatto che istiga le persone a commettere un reato, quello dell’investimento dei poliziotti, che peraltro è stato appena definito dal nostro ordinamento come reato specifico di omicidio stradale.

Ancora più grave e imperdonabile il commento che qualcuno degli organizzatori o dei simpatizzanti di questa manifestazione hanno fatto allorquando sotto quella foto hanno digitato: “OPS, incidente ….”.

Una vera e propria barbarie che non può restare impunita. Lo afferma Felice Romano Segretario Generale del Siulp nel commentare l’immagine del furgone pubblicata sul sito diarioditorino.it che nella giornata di ieri era presente durante la sfilata del “cannabis parade” svoltasi a Torino.

La cosa che più ci amareggia, sottolinea il leader del Siulp, è che dei giovani e delle donne possano utilizzare rappresentazioni così macabre di disprezzo della vita di chi si adopera anche per la loro sicurezza, ritenendo il tutto giustificato solo per ottenere che un fatto oggi ritenuto reato debba essere depenalizzato e legalizzato.

La considerazione più amara va nei confronti di tutte quelle donne che hanno partecipato a questa manifestazione e che non hanno preso ancora le distanze, senza se e senza ma, da questa indicibile e vergognosa rappresentazione.

Lo sottolineo, continua Romano, perché sono stato sempre convinto che l’amore delle mamme è universale e non etichettabile.

Oggi, con questa rappresentazione, si è voluto dimostrare che le mamme dei poliziotti non hanno gli stessi diritti di madre di tutte le altre donne. Questo è un fatto raccapricciante che non può appartenere a nessun membro di una società civile.

Per questo conclude il leader del Siulp chiederemo alla Questura di Torino se hanno riferito alla competente Autorità Giudiziaria contro tutti coloro che si sono resi responsabili di questo episodio ritenendolo, senza alcun dubbio, una palese manifestazione di istigazione a delinquere.

Auspicando che il silenzio assordante dei rappresentanti delle Istituzioni cessi immediatamente su questa triste e macabra vicenda, qualora la questura di Torino non abbia provveduto sarà il Siulp a fare un esposto all’Autorità Giudiziaria sul fatto.

Roma, 30 aprile 2017              La Segreteria Nazionale

Chi è online

Abbiamo 147 visitatori e nessun utente online

Convenzioni

Convenzioni Siulp

modello 730

futura vacanze

Fondazione Sicurezza e Libertà

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie