Highlights
(Lug 05, 2018)
Il capo polizia Franco Gabrielli ha presentato la nuova applicazione per smartphone che consente ai poliziotti, anche liberi dal servizio, di poter contattare direttamente la sala operativa. Read more...
   |    (Mag 18, 2018)
Risulta a questa O.S. che nel territorio nazionale detto cumulo di indennità sia regolarmente riconosciuto al personale in organico a taluni Compartimenti che si trova ad operare in condizioni che vedono coniugate le esigenze di ordine e pubblica sicurezza (nel rispetto di tutte le condizioni necessarie al riconoscimento dell’emolumento) con quelle di vigilanza scalo. Read more...
   |    (Feb 18, 2018)
Il rapporto tra Polizia di Stato e giovani diventa “smart” con “YOU POL”, l’app per segnalare in tempo reale al 113 episodi di bullismo e di spaccio di stupefacenti. Read more...
   |    (Nov 06, 2017)
Forti delle recenti e trascorse esperienze formative sulla comunicazione tenute presso il Centro Studi CISL di Firenze che hanno riscontrato un elevato indice di gradimento tra i partecipanti, come già anticipato per le vie brevi, viene confermato il Seminario formativo che si terrà il 14 novembre 2017. Read more...
   |    (Giu 14, 2017)
Via il sovrapprezzo su sms, chiamate e navigazione sul web. Viaggiare in Europa o stare a casa da questo punto di vista non avrà differenze. Da giovedì 15 giugno sarà così per l’addio ai sovrapprezzi legati al roaming . Read more...
   |   

Dire che siamo noi gli indignati non rende affatto l’idea dello stato d’animo dei poliziotti – esordisce Francesco REALE, Segretario Generale del SIULP Toscana – il disappunto e la rabbia sono emozioni forti che è difficile contenere.

Le scene di guerra civile che hanno caratterizzato la giornata di ieri a Roma sono ancora vive negli occhi di noi tutti oltre che, ma soprattutto, sulla pelle dei colleghi oggetto violenze di ogni tipo frutto di approssimazione e tolleranza senza riuscire a proteggere fino in fondo la cittadinanza. Purtroppo, della criticità della manifestazione si vociferava da settimane ormai. La sottovalutazione dell’evento da parte del Ministro dell’Interno (che pare ieri si trovasse a Varese…) e la strategia messa in campo hanno concorso al fallimento che è sotto gli occhi di tutti.Non è stato possibile assicurare il diritto di manifestare civilmente a Roma… Poliziotti Carabinieri e Finanzieri hanno fatto, come al solito, da bersaglio ai terroristi che non erano poche decine ma diverse centinaia.

Soggetti che, avulsi da qualsiasi motivazione culturale, politica o sociale, cercano il morto perché quelle violenze devono essere chiamate con il loro nome – tentato omicidio!

L’assalto al blindato dei Carabinieri ha rievocato quanto avvenuto a Genova e la tragedia è stata evitata soltanto per la freddezza dei due colleghi costretti a scappare per evitare di essere linciati e addirittura dati alle fiamme. 

Forze insufficienti a fronteggiare quelli che oggi non si possono definire ragazzetti arrabbiati ma sono terroristi ben organizzati… mezzi non adeguati e strumenti di coercizione fisica nonché di protezione inadatti ed insufficienti.

Sono necessarie nuove strategie, nuovi strumenti e nessuna tolleranza rispetto ai nuovi terroristi.

Tolleranza zero anche dalla politica che oltre alle dichiarazioni di rito, talune folli con la leggenda metropolitana degli infiltrati, non è in grado di produrre iniziative concrete.

Oggi, per concludere, corre ricordare che un altro evento a rischio per l’ordine pubblico sarà celebrato a Roma… parliamo del derby e gli stessi operatori della Polizia di Stato dopo ore ed ore di battaglia si ritroveranno di nuovo in campo. Tra gli altri, 80 uomini del Reparto Mobile di Firenze che già ieri sono stati sottoposti a notevole stress psico-fisico dovranno garantire e, probabilmente, fronteggiare altre situazioni di criticità.

Questo nella totale indifferenza del Governo, del suo Ministro dell’Interno che già incapace di assicurare e pretendere le risorse adeguate per garantire sicurezza nel Paese ieri, evidentemente, non è riuscito a fare il massimo per tutelare l’incolumità delle Forze di Polizia e dei manifestanti civili.

Il 18 ottobre, attraverso una manifestazione nazionale, in tutte le piazze d’Italia il SIULP ed altre organizzazioni sindacali denunceranno il malcontento della categoria e lo stato di grave disagio in cui verte il sistema sicurezza. 

Firenze, 15 ottobre 2011                     Francesco REALE, Segretario Generale

 

Articolo su la Repubblica

Articolo su la Nazione

Articolo su il Nuovo Corriere

Articolo su l'Unità online

Articolo su Nove da Firenze

Articolo su Mainfatti

Chi è online

Abbiamo 151 visitatori e nessun utente online

Convenzioni

Convenzioni Siulp

modello 730

futura vacanze

Fondazione Sicurezza e Libertà

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie